Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

"Madame Bovary" di Gustave Flaubert

"Madame Bovary" di Gustave Flaubert

"Madame Bovary" è un capolavoro indiscusso del realismo francese e rappresenta un esempio per tutte le altre letterature.

È il primo romanzo di Flaubert, che ha poi dedicato tutta la sua vita alla letteratura, e racconta la storia di una giovane donna ispirandosi ad un fatto di cronaca.

L'intento di Flaubert è infatti quello di riprodurre la realtà nel modo più fedele, di dar l'illusione del vero.

Per i suoi contenuti il romanzo ha dato scandalo: era inaccettabile che si raccontasse una storia incentrata sul tema dell'adulterio.

Si accusò Flaubert di esaltare il tradimento, ma chiunque dopo una lettura anche superficiale del romanzo, può rendersi conto che, attraverso la descrizione della costante e inafferrabile insoddisfazione della sua protagonista, l'autore voglia semmai criticare le scelte di lei.

"Madame Bovary c'est moi" pare abbia detto parlando della sua eroina, e riferendosi al tipo di educazione letteraria che lui ed Emma avrebbero ricevuto.

Non è possibile non affezionarsi ad Emma, ognuno di noi ha dentro un pochino di lei e, più o meno consapevolmente, desidera cose simili a quelle che fanno sospirare lei.

Ammetto di aver amato questo romanzo perché tra le pagine e in Emma ho appunto ritrovato molto di me, oserei dire che mi ha aperto il mio stesso mondo, ed è semplicemente miracoloso che un libro possa sortire un risultato del genere.

Devo riconoscere il genio dell'autore, genio perché ha la capacità di esprimere ciò che la maggior parte della gente nemmeno capisce di provare, e riesce comunque a farlo in modo tale che sia comprensibile a tutti.

Riesce a scendere nel profondo senza bloccarsi al particolare: tutto ciò che Emma vive è praticamente universale e comprensibile a tutti.

Leggo e rileggo questo romanzo ed ogni volta mi emoziona.

Flaubert peraltro è riuscito ad inserire nel suo capolavoro tematiche sociali, cosicché il lettore possa riflettere sul ruolo dei vari personaggi del romanzo (per la stragrande maggioranza appartenenti alla classe borghese) e percepire come il peso della loro posizione sociale gravi su di loro.

Emma porta a galla i problemi delle donne del suo tempo suscitando in me tenerezza di fronte a povere creature che devono restare inermi e passive e vedersi scorrere davanti la propria vita senza poter partecipare granché.

In conclusione Madame Bovary è un romanzo meraviglioso che può darvi più di quanto io riesca ad esprimere e che consiglio vivamente di leggere.

Al prossimo libro!

Su