Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

"Il signore delle mosche" di William Golding



Il-signore-delle-mosche.jpgAutore:
William Golding.


Tre aggettivi: verosimile, psicologico, romanzo classico.

Perchè leggerlo? Perchè è interessante come Golding riporta la lotta che avviene tra il bene e il male su un'isola gestita da bambini.

William Golding diceva sempre: gli uomini generano il male come le api generano il miele.
Infatti il tema del romanzo è secondo me il modo in cui l'uomo degenera e si schiera dalla parte del male.
La trama consiste nel narrare le numerose vicende vissute da un gruppo di ragazzini delle classi alte inglesi, unici sopravvissuti a un disastro aereo durante uno scontro planetario.
I ragazzi cercano di ricreare una società simile a quella in cui erano abituati a vivere, ma presto la convivenza sfocia in una guerra tra due fazioni: quella che rappresenta il "bene" e cioè la civilizzazione e il rispetto delle regole e quella che rappresenta il "male" ovvero la vita allo stato selvaggio.
Questo non è uno di quei romanzi che trascina nella lettura, uno di quei libri da cui non ci si stacca più, ma lo si legge volentieri e si rimane affascinati dai personaggi.
Direi che questo libro non è molto adatto ai giovani lettori dato che alcune sequenze sono piuttosto cruente.
Leggerlo è un arricchimento della propria cultura.
Questo romanzo ha in qualche maniera influenzato il mio modo di pensare e di vedere il mondo perché evidenzia la parte oscura dell'animo umano di cui ciascuno è, suo malgrado, dotato.
Alla prossima!

Visita Leggere Lib(e)ri

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Voce Libera 11/27/2011 19:30


Ho aperto il blog da una settimana e ho inserito le mie recensioni rispettando però la data reale di composizione (gli ultimi sei mesi). Perciò questi articoli sono finiti "in coda" rispetto a
quelli che ho scritto in questi ultimissimi giorni. Se leggi a lato, ci sono anche i link alle recensioni.


Grazie a te per le risposte. A presto.

Voce Libera 11/26/2011 16:35


Questo è uno dei miei libri prediletti e spesso l'ho proposto anche ai miei studenti liceali. Ai ragazzi piace, li spinge a riflettere e a porsi domande (anche perché i protagonisti del romanzo
sono giovanissimi come loro). Davvero un arricchimento, come tu giustamente scrivi!


 


P.S. Ho aperto da poco un mio spazio su over-blog, in cui parlo soprattutto di libri. Se ne hai voglia, passa a trovarmi!

Ariel 11/27/2011 10:31



L'ho apprezzato moltissimo infatti, soprattutto per i personaggi, che sono affascinanti anche se molto giovani, e Golding li rappresenta in modo unico e profondo. Ovviamente è grazie al ritmo
narrativo e alle capacità stilistiche dell'autore che tutta la storia coinvolge, attrae o interessa i lettori. 


Il tuo blog, se ho visitato l'indirizzo giusto, tratta di attualità e politica. Non ho trovato al momento articoli sui libri ma mi dedicherò meglio stasera.


Grazie dei commenti.


ps Lascia pure il tuo link utile a me e a chiunque leggerà.


 


 


 


h 10:33 Ri-post-o. Ti ho trovata: http://vocelibera2011.over-blog.it/


A presto.


 



Su