Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

"La bambina che non esisteva" di Siba Shakib

images-1--copia-2.jpg Autore: Siba Shakib 

Tre aggettivi travolgente, avvincente, appassionante

Perché leggerlo: per accrescere la nostra consapevolezza sulla condizione femminile nel mondo islamico


Un uomo è tale solo se ha generato un maschio.
E Daria ha partotito una bambina, gettando la vergogna sul comandante, suo marito.
Samir, si doveva chiamare il bambino nato femmina, e sarà chiamato così da tutti.
Solo Daria e il comandante sanno che sotto al bambino che tutti vedono si cela una bambina, la dolce Samira, che il padre ama tanto e che lei ricambia con grande dedizione.
Ad un certo punto della sua vita, Samir si rende conto di non essere come tutti gli altri maschi e si accorge di essere diversa dal punto di vista anatomico.
Chiede spiegazioni ai suoi genitori, che dispensano poche parole ambigue senza chiarirle definitivamente la sua situazione sessuale.
Samira si chiude in sè stessa senza mai più comunicare col mondo esterno, se non con Azad, il suo cavallo.
Dopo uno dei numerosi combattimenti, il padre torna mutilato.
Per via di un colpo d'arma da fuoco ai genitali non potrà più procreare. 
La vita del comandante continua nonostante questa mutilazione, che però complica il suo rapporto con la moglie, da cui non si lascia più avvicinare.
Il comandante perderà la vita valorosamente in una battaglia successiva tra Afghanistani.
Morirà in uno scontro fratricida.
La tragedia della morte del padre riporta la parola alla figlia.
Le due donne non potrenno più risiedere nel villaggio: Daria è una vedova con solo una figlia circa dodicenne.
Vogliono darla in sposa a un uomo del villaggio, ma lei e il figlio si rifiutano.
Una notte, degli uomini dal villaggio vicino s'intrufolano nella tenda di Daria e la violentano.
L'unica a proteggerla è Samira, che uccide uno dei due disgustosi uomini, mentre il resto del villaggio l'accusa di aver provocato quest'aggressione rifiutandosi di prendere marito.
Samira e Daria saranno "date" alla famiglia del defunto che disporrà di loro come vorrà.
Ma Daria e Samira non hanno intensione di sottomettersi e di separarsi e fuggiranno versa una nuova vita.
Leggendo questo romanzo pieno di sentimento apprenderete la terribile situazione delle donne in Afghanistan.
La storia di Samira e Daria è vera.
Ci sono state donne che sono state picchiate e cacciate dai mariti per aver partorito femmine.
                               -Se hai un segreto prendilo, portalo sull'hindukush e nascondilo sotto una pietra-

Visita Leggare Lib(e)ri

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Su