Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

"Signor Malaussénè" di Daniel Pennac

IL Signor MalaTre aggettivi: ironico, geniale, appassionante
Perché leggerlo? Per divertirsi, perché insegna a scrivere, perché è un poliziesco mica male, perché se si ha già letto qualcos'altro della serie Belleville ci si affeziona ai personaggi e perché non è mai tardi per affezionarsi a questa folle tribù
Benjamen, Capro Espiatorio bellevillese, ha preso l'incauta decisione di procreare.
D'altronde non sa scrivere bene e secondo la regina Zabo sarebbe il caso che mettesse al mondo un figlio, un bel pupetto.
Quindi la Leopardessa rimane incinta e si affida a un rinomato ginecologo amico d'infanzia.
Intanto i fratelli di Ben cercano di salvare le case di Belleville dallo sfratto e mettono in atto farse, spargono pannolini sporchi come deterrente per i poliziotti guidati da Six La Neve: un uomo rimasto affezionato al vecchio quartiere arabo che ora si barrica dietro montagne di cocaina e cerca di salvare i mobili delle vecchie famiglie scambiandoli con altri per i controlli e i sequestri e restituendoli il giorno dopo non appena la minaccia della retata degli sbirri finisce.
Il ginecologo, Matthias Fraenkel, è figlio di due amanti del cinema, Job e Liesl, e padre dell'illusionista Barnabé ed è vittima di un equivoco: qualcuno spedisce a suo nome undici lettere false, una destinata anche a Ben e Julie, che dicono che i feti delle pazienti sono gravemente danneggiati e che devono quindi abortire.
Ma il piccolo Malaussénè non è morto nel ventre di sua madre e Berthold, che ha salvato la vita a tutta la famiglia almeno un paio di volte, accorgendosene decide di impiantare il feto nel corpo della dormiente Gervaise, la suora figlia del defunto Thian, che diventa sbirro per scoprire chi sta uccidendo le sue prostitute pentite, e come mai prima di ucciderle le fa a pezzi strappando loro i meravigliosi tatuaggi fatti da lei stessa.
Ovviamente Thérèse ha predetto la gravidanza di Gervaise prima che la stessa Gervaise lo venisse a sapere.
Ma tutto questo i due quasi genitori non lo sanno e si recheranno dunque da Matthias e Job, nel Vercors, per far luce sulla faccenda.
Entrambi pensano che Matthias non c'entri con le lettere ma vogliono comunque fargli qualche domanda.
Julie non fa in tempo a entrare nello studio del cinematografo che una bomba progettata da qualcuno di molto esperto esplode distruggendo metodicamente una stanza dopo l'altra.
Al nuovo commissario di divisione, genero di Rabdomant, non importa che la giornalista e il capro siano anch'essi feriti dall'esplosione: li ritiene pericolosi bombaroli.
Quindi arresta la coppia di "assassini", anche se l'unico che riesce a mettere al fresco è Ben, perché Julie scappa a cercare l'uomo che ritiene responsabile dell'omicidio: Barnabé, l'illusionista, il famigerato nipote del cinematografo che vuole impedire la proiezione del grande film che Job e Liesl hanno girato e che secondo le volontà di Job verrà trasmesso solo una volta, perché "un evento non si ripete".
Ben è un santo e ancora una volta viene scagionato da prove portate da Rabdomant, che decide di fare una pausa dalla pesca per tirarlo fuori di prigione, portando al genero super-preciso-metodico una serie di prove che testimoniano l'innocenza del Capro.
Insomma la trama è complicata e da alcuni punti di vista drammatica, ma senza un po' di tragedia non saremmo così presi da questa lettura che è sempre ironica e geniale.

Altri Libri di Daniel Pennac sulla serie Belleville sono:
"La fata carabina" di Daniel Pennac( è stato pubblicato dopo la prosivendola ma viene prima per seguire il naturale sviluppo della storia)
"Il Paradiso Degli Orchi" di Daniel Pennac (primo romanzo, scritto nel 1991)
"La prosivendola" di Daniel Pennac(pubblicato anche lui nel 1991)

Visita: Leggere Lib(e)ri

Su