Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Wikileakes

                                                                Wikileaks logo.svg

Wikileakes è un'organizzazione internazionale che riceve documenti coperti da segreto e limette in retesul proprio sito web.

Wikileaks riceve in genere documenti di carattere governativo o aziendale da fonti che rimangono anonime e si occupa di verificarne l'autenticità. I server sono dislocati in Svezia e Belgio, dove le leggi tutelano questo tipo di attività.

E' un sito curato da giornalisti, scienziati, attivisti, dissidenti del governo cinesee scienziati ma ogni cittadino può accedere.

Nonostante il prefisso Wiki-, Wikileaks non ha nulla a che vedere con la Wikimedia Foundation e vuole essere una versione irrintracciabile di Wikipedia.

Lo scopo di quest'organizzazione è secondo me quello di far rigare dritto i politici di tutto il mondo, invitandoli in modo deciso alla trasparenza, portando alla luce i loro comportamenti "non etici".

E' stato lanciato nei primi mesi del 2007 e adoperava una versione modificata del software MediaWiki (lo stesso di Wikipedia).

(Da Wikipedia)

Questa sera verrano pubblicati dei documenti di cui la casa bianca condanna fermanente la diffusione e il pentagono annuncia di aver preso l'iniziativa per aumentare la sicurezza delle reti militari americane... la funzione è di evitare che in futuro ci siano ancora fughe di dati segreti scomodi.

La procura di Roma dopo aver esaminato i documenti valuterà l'esistenza di eventuali estremi di reato.

Il giornale spagnolo El Pais ha cominciato la pubblicazione dei documenti ottenuti da Wikileaks con in copertina la foto dei 7 leader mondiali tra cui Berlusconi, di cui si descrive la propensione alle feste selvagge e la sfiducia che suscita a Washington.

Ma la più grande fuga di notizie della storia dell'umanità non è riuscita a intaccare l'immagine del nostro Preidente del Consiglio: qualcuno scrive che è impossibile peggiorare ulteriormente la sua situazione, visto il punto a cui siamo arrivati.

Magari in futuro rimpiangeremo questi giorni, come molta gente dice ironicamente nei blog... intanto speriamo che questi dossier sveglino un po' il mondo perché sembra che non ci si scandalizzi più per nulla.

Speriamo che facciano chiarezza e facciano passare la voglia ai nostri leader di agire con sotterfugi...ma sapranno ancora come si fa?

Ci sarà un seguito a queste dichiarazioni scottanti?

Gli accordi che verranno alla luce probabilmente non hanno la funzione di fare il bene della comunità che, ricordiamo, è il mestiere della classe dirigente.

Vedremo nei giorni prossimi vedremo a quale putiferio mediatico assisteremo.

Mi aggiorno.

P.s: Wikileaks è ora sotto attacco informatico, posso dire in base ai dati raccolti in rete...anche di questo ci sarebbe da parlare...appurerò il significato di quest'attacco.

Per sapere qualcosa in più seguite questo link, trovate un bel riassunto di quello che alcuni importanti giornali hanno scritto riguardo a questa tempesta d'informazioni...e sulle conseguenze che stanno avendo.

Sono coinvolti tanti paesi, ognuno ha le sue magagne, i suoi rappresentanti incapaci...

Invece collegandovi a questo link trovate delle opinioni interessanti sul fenomeno Wikileaks paragonato a Facebook.

Insomma cerchiamo di sapere cosa succede intorno a noi e chi ci rappresenta qui e all'estero: chiudere Wikileaks è solo un palliativo.

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

walter s. 12/26/2010 14:55



non ricordo se t ho segnalato già questo mio post, ma intanto auguroni di buone feste a tutti voi!!


http://wabesmemo.blogspot.com/2010/12/186.html



Ariel 12/27/2010 21:26



grazie per il promemoria e per gli auguri che ricambio.



walter s. 12/05/2010 21:51



dovrebbe esssere disponibile www.wikileaks.ch: ancora c devo provaree poi t dico.


ciau,  saluti a te e a tutti lì a casa 



Ariel 12/05/2010 23:11



Vero, lo scrivono su "Libero"...ci provo anch'io. Grazie.



walter s. 12/03/2010 22:47



condivido tutto quello che hai rimuginato a riguardo e aggiungo i miei complimenti alla ricerca informativa fatta intorno all'oggetto, molto interessante!!


ciao w.



Ariel 12/05/2010 19:27



Grazie W! Sono molto contenta che ti sia piaciuto il mio articolo! Mi dispiace solo di non riuscire ad accedere a Wikileaks sul sito ufficiale inglese, il mio computer non me lo carica e ho letto
che è stato bloccato con la scusa degli attacchi informatici...Ma non ci arrendiamo!


A presto!


Ariel



Su